menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Liliana Perna (foto Vincenzo Federcostante)

Liliana Perna (foto Vincenzo Federcostante)

Liliana Perna, nessun chiarimento sulla morte dall'autopsia

L'esame effettuato dal medico legale Falco e dall'anatomopatologo Lattanzio non ha permesso di evidenziare le cause della morte della ballerina e coreografa teatina. Né si è potuto stabilire se il malore che l'ha portata via sia legato all'intervento chirurgico subito di recente

Nessuna risposta è arrivata dall’autopsia sulla morte della coreografa Liliana Perna, che lunedì pomeriggio si è sentita male davanti la sua casa di Borgo Marfisi, senza mai riprendere conoscenza.

L’esame di oltre due ore, effettuato dal medico legale Pietro Falco e dall’anatomopatologo Giuseppe Lattanzio, non ha evidenziato se il malore fosse collegato all’intervento chirurgico di routine subito di recente, o se si sia trattato di infarto.

Resta avvolta nel mistero, dunque, una scomparsa che ha lasciato senza parole l’intera città, da allievi ed ex ballerini del Centro dimensione danza, fondato proprio dalla Perna, a tutti coloro che l’avevano conosciuta per le sue qualità artistiche, anche fuori regione. 

I funerali della ballerina si terranno oggi, mercoledì 22 ottobre, alle 15,30 nella cattedrale di San Giustino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento