menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Licenze facili nel Chietino, protestano i tassisti romani

Rinviata a gennaio la prima udienza preliminare del processo sul rilascio di licenze facili, relative alle autorizzazioni di noleggio con conducente rilasciate nei Comuni San Vito Chietino, Treglio e Turrivalignani (Pe)

E' stata rinviata al prossimo 26 gennaio, per omessa notifica a 5 imputati, la prima udienza preliminare del processo sul rilascio di licenze facili, relative alle autorizzazioni di noleggio con conducente (Ncc). Sotto la lente del pm Barbara Del Bono, il rilascio di 60 autorizzazioni da parte del Comune di Turrivalignani (Pe) e di altre 60 emesse dai Comuni di San Vito Chietino e Treglio.

Tra i 24 imputati ci sono l'ex sindaco di Turrivalignani Roberto Di Cecco e il responsabile del Suap di San Vito Chietino, Angelo Bianco, accusati a vario titolo di associazione a delinquere, corruzione, concussione e

Secondo l'accusa gli operatori Ncc, una volta ottenuti i permessi dietro il pagamento di mazzette, non avrebbero svolto il servizio in Abruzzo, ma nel territorio di Roma. Aspetto che ha suscitato le proteste dei noleggiatori e tassisti roman: una rappresentanza di circa 30 operatori del settore era presente questa mattina in presidio davanti al Palazzo di Giustizia di Pescara, dove si svolge il processo sventolando slogan come: "Abruzzo terra forte e gentile... ma con l'Ncc abusivo dentro al fienile".

Il procedimento giudiziario, davanti al gup Maria Carla Sacco, accorpa i due fascicoli aperti dalle procure di Pescara e Lanciano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento