rotate-mobile
Cronaca

Legionella al policlinico, secondo intervento di disinfezione

L'intervento dalla serata di venerdì nel blocco cardiochirurgico dell'ospedale di Chieti. Le indagini scattate a maggio dopo la morte sospetta di una paziente

Nuovo intervento di disinfezione anti-legionella al policlinico Santissima Annunziata. Le operazioni tra ieri e questa mattina nel corpo M Cardiochirurgico. Anche stavolta i rubinetti sono rimasti chiusi per questa nuova massiccia opera di bonifica a causa della presunta presenza del batterio killer a un mese dall’allarme.

Le verifiche sugli impianti erano scattate infatti dopo la morte di una donna di 69 anni di Casalicontrada, affetta da tumore cerebrale e ricoverata in Rianimazione: un test specifico aveva evidenziato tracce della legionella nelle urine. Da lì la prima disinfezione, annunciata a pazienti e alla stampa. Stavolta invece tutto è avvenuto nella massima ‘riservatezza’.

Dalla Asl hanno fatto sapere che è tutto sotto controllo e che l’Arta provvederà ad analizzare i nuovi campioni di acqua.

Ma si tratta della seconda maxi bonifica in un mese.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legionella al policlinico, secondo intervento di disinfezione

ChietiToday è in caricamento