menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Istituto superiore di sanità sul Sin di Bussi: eccesso di malattie in Valpescara

Dallo studio epidemiologico emergono criticità per diverse patologie, tra cui alcuni tumori, malattie dell'apparato urinario e di quello respiratorio. Chieti è tra i dieci Comuni che rientrano nel sito di interesse nazionale

Il sito di interesse nazionale di Bussi entra per la prima volta nello studio epidemiologico Sentieri dell'Istituto Superiore di Sanità.

Nello studio, pubblicato di recente, emergono criticità per diverse patologie, tra cui alcuni tumori, malattie dell'apparato urinario e di quello respiratorio. Nelle zone interessate la mortalità simile a quella regionale ma maggiori tassi di ospedalizzazione e diversi eccessi di malattie che hanno un potenziale legame con gli inquinanti presenti nel sito.

"I risultati dell'indagine epidemiologica - commentano dal Forum H2o - si riferiscono al periodo 2006-2013 e comprendono quelle relative alla mortalità e all'ospedalizzazione. Purtroppo per Bussi e gli altri dieci comuni che rientrano nel SIN - Alanno, Chieti, Torre de' Passeri, Popoli, Rosciano, Bolognano, Scafa, Tocco da Casauria, Castiglione a Casauria e Manoppello -  mancano elaborazioni derivanti dalle informazioni del registro dei tumori e delle malformazioni, disponibili in altre aree.In generale in Italia per tutti i siti l'ISS ha stimato in 12.000 i morti in eccesso per tutte le cause, evidenziando lo stretto legame tra inquinamento di suoli e falde e salute. Venendo ai dati riguardanti il sito di Bussi, l'Istituto evidenzia diverse criticità che dovrebbero essere approfondite".

Qui il link al documento-->>clicca qui

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento