rotate-mobile
Cronaca

Lavoratori in nero al risto-pub: sanzioni e denunce

Sei datori di lavoro deferiti tra Chieti e Vasto, sospese le attività di nove aziende. Dai controlli è emerso che più di un lavoratore su tre era privo di regolare contratto

Sei datori di lavoro deferiti all'autorità giudiziaria, sospensione delle attività per nove aziende e un totale di 24 lavoratori in nero scoperti. E' il bilancio dopo gli accertamenti condotti dall'Ispettorato Territoriale del Lavoro di Chieti-Pescara, che hanno riguardato 17 attività commerciali a Chieti, Vasto e San Salvo. 

Nello specifico, in un risto-pub di Chieti, gli ispettori del lavoro hanno trovato 7 dipendenti su 9 occupati in nero: si è quindi proceduto al provvedimento di sospensione dell'attività e sono state comminate sanzioni per 21mila euro.

Nella zona di Vasto e San Salvo due lavoratori privi di permesso di soggiorno erano impiegati in un’azienda di ristorazione, mentre in altri cinque locali sono state riscontrate violazioni in materia di controllo a distanza dei lavoratori.

In totale le sanzioni amministrative comminate ammontano a 66mila euro. La maggior parte delle aziende ha immediatamente provveduto a regolarizzare la propria posizioneper poter riaprire subito i locali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori in nero al risto-pub: sanzioni e denunce

ChietiToday è in caricamento