menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Toppi e Santa Maria, lavori per tutta l'estate

Il progetto è stato illustrato ai residenti e ai commercianti dall'architetto Capone e dal sindaco. Si inizia lunedì 6 luglio: in novanta giorni la riqualificazione dell'antico quartiere Trivigliano

Viabilità totalmente stravolta e un’area sempre più a misura di pedone. Partono lunedì 6 luglio 2015 gli interventi di riqualificazione di via Toppi e del quartiere di Santa Maria. Tre mesi di lavori, escluse eventuali pause d’agosto, che dovrebbero riconsegnare alla città un quartiere più vivibile, con una nuova pavimentazione in più punti e un arredo urbano in linea con quello recentemente realizzato lungo corso Marrucino e piazza Valignani.

Il progettista, l’architetto Augusto Capone, è lo stesso che ha curato il restyling cittadino dello scorso novembre, fontana luminosa inclusa. Lunedì pomeriggio nell’ufficio del sindaco ha illustrato a una folta rappresentanza di residenti e commercianti del quartiere l’intervento di riqualificazione e le modifiche che verranno applicate al transito veicolare nelle prossime settimane.

L’intervento si divide in tre fasi. Nei primi trenta giorni, dal 6 luglio, il cantiere insisterà sul tratto che va dall’imbocco di via Toppi fino a palazzo Zambra, sede della Soprintendenza ai beni archeologici e nella parte interna di largo Santa Maria. Su via Toppi, di fronte alla Torre, arriveranno delle nuove panchine con incisa la storia di Chieti, delle fioriere e verrà risistemata la fontanella. Previsto anche il ripristino della pavimentazione e dei pozzetti. “Il cantiere - ha rassicurato l’architetto Capone - non andrà a coprire le attività commerciali”. Durante le lavorazioni l’accesso alla Ztl non sarà più possibile da via Toppi ma da via dei Crociferi, all’intersezione con via Arniense, dopo l’ex Pescheria: l’imbocco verrà agevolato sopprimendo un paio di posti auto, da qui si scenderà fino alla chiesa di Sant’Agostino per poi procedere verso via Galiani o per uscire dal quartiere.

La seconda fase prevede la riqualificazione del tratto di via degli Agostiniani fino alla rotatoria posta all’innesto con via Silvino Olivieri: anche qui sono in cantiere migliorie all’arredo urbano, nuove sedute e illuminazioni. In questa fase il transito veicolare verrà dirottato su via dei Crociferi, con uscita su via Toppi a risalire.

La terza e ultima fase interesserà lo slargo di Santa Maria, che diventerà un’area pedonale: per intenderci spariranno i posti auto di fronte all’ufficio postale e l’area dove si trova attualmente l’edicola diventerà una piazzetta fruibile anche per eventuali serate e iniziative. L’intervento riguarderà anche l’area esterna all’istituto Paolo VI. Sette-otto parcheggi a spina di pesce verranno recuperati prima di via Ciampoli.

Il progetto di riqualificazione della zona è stato finanziato totalmente con fondi europei per circa 400.000 euro, l’importo dei lavori, affidati alla ditta Soccodato s.r.l., è di 286 mila euro.

“Durante l’intervento – ha aggiunto Augusto Capone -  con circa 50 mila euro sarà possibile aprire un passaggio pedonale tra via dei Crociferi e via Silvino Olivieri intervenendo su un immobile di proprietà comunale, rendendo così più facile il collegamento a piedi con il parcheggio in via Ciampoli”

L’intervento verrà completato con il posizionamento di sette videocamere che verranno istallate all’inizio di via Toppi, nei pressi della farmacia, della Soprintendenza, della chiesa di S. Agostino, di Largo Santa Maria, all’interno e all’esterno dell’arco di Porta Pescara. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in Abruzzo 502 nuovi positivi e 10 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento