Cronaca Centro Storico / piazza san Giustino

Lavori al Palazzo di Giustizia, Di Primio trova 700 nuovi parcheggi

Sopralluogo del sindaco in piazza San Giustino e largo Cavallerizza. Al direttore dei lavori Di Primio ha chiesto di ottimizzare gli spazi e occupare meno stalli possibili ma sono già stati individuati altri posteggi

Sistemati in piazza San Giustino i panettoni anti-parcheggio per consentire i lavori di ristrutturazione del Palazzo di Giustizia. Durante i lavori il cantiere sottrarrà decine di stalli di sosta agli automobilisti.

Così ieri il sindaco Umberto Di Primio ha effettuato un sopralluogo con l’architetto Raffaele Basso, direttore dei lavori, per verificare possibili soluzioni ai disagi legati alla viabilità e alla sosta delle auto nell’area.

Al direttore dei lavori Di Primio ha chiesto di ottimizzare gli spazi, occupando meno stalli possibili, cercando così di andare incontro alle esigenze della città. La Conferenza degli Uffici e dei Servizi intanto, ha individuato percorsi e aree di sosta alternative a quella interdetta.  

“A riguardo – dice il sindaco - comunico che sono stati individuati parcheggi alternativi a quelli situati nei pressi del Tribunale nelle seguenti vie cittadine: via Maiella, via Ettore Ianni, via Ferdinando Ferri, via Papa Giovanni XXIII (parcheggio multipiano) nonché l’area antistante il PalaTricalle. Un piano sosta che permetterà l’utilizzo di oltre 700 posti auto dei quali 550 gratuiti.

Le aree sono state scelte tenendo conto della prossimità delle stesse alle fermate dei servizi di trasporto pubblico. Siamo inoltre in attesa della bozza di convenzione che i tassisti dovranno rimettere per il servizio “taxibus” e “individuale” convenzionati, cosicché chi sceglierà di parcheggiare nelle aree a ridosso del centro storico potrà, volendo, fruire degli autobus o dei taxi per raggiungere il centro”.

Nelle prossime ore il Comando di Polizia Municipale e il V Settore Lavori Pubblici del Comune effettueranno sopralluoghi per le misurazioni dei posti auto così da predisporre le apposite ordinanze per la rivisitazione della segnaletica orizzontale laddove non prevista.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori al Palazzo di Giustizia, Di Primio trova 700 nuovi parcheggi

ChietiToday è in caricamento