menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fossacesia, ai lavori socialmente utili chi guida in stato di ebbrezza

I condannati per guida in stato di ebbrezza, potranno sostituire la pena detentiva e pecuniaria con il lavoro di pubblica utilità: manutenzione del verde pubblico, servizi di viabilità, attività legate agli uffici comunali

E' stata rinnovata, nei giorni scorsi, la convenzione fra il presidente del Tribunale di Lanciano Maria Gilda Brindesi e il sindaco di Fossacesia Enrico Di Giuseppantonio per lo svolgimento del lavori di pubblica utilità da parte dei condannati per il reato di “guida in stato di ebbrezza”.

I condannati per guida in stato di ebbrezza, potranno sostituire la pena detentiva e pecuniaria con il lavoro di pubblica utilità consistente nella prestazione di un'attività non retribuita a favore della collettività. "In particolare - sottolinea il vicesindaco di Fossacesia Paolo Sisti - queste persone verranno impiegate in attività di manutenzione del verde pubblico e degli immobili pubblici, in servizi di viabilità, in servizi sociali, in attività di promozione turistica e culturale, a supporto degli uffici comunali. L’esito positivo del lavoro di pubblica utilità  determina la formale estinzione del reato ed altre premialità, quali la revoca della confisca dell’autovettura e il dimezzamento dei termini di sospensione della patente di guida”.

Un’iniziativa di grande valenza, come ha sottolineato il sindaco di Fossacesia Enrico Di Giuseppantonio che ha inteso rinnovare la convenzione per altri cinque anni. "La collaborazione tra Istituzioni Pubbliche deve essere incrementata in analoghe iniziative –prosegue Di Giuseppantonio – Nel caso specifico i benefici sono duplici, da un lato si consente a chi ha commesso uno sbaglio di dimostrare concretamente il proprio ravvedimento adoperandosi in attività in favore della collettività, dall’altro lato l’Ente Locale può contare su personale esterno a supporto degli uffici comunali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento