menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il progetto del nuovo cimitero

Il progetto del nuovo cimitero

Partono i lavori per il nuovo cimitero, ecco come presentare domanda per loculi e cappelle

Si possono presentare richieste fino al 4 luglio, secondo le modalità indicate sul bando pubblicato sull'albo pretorio del Comune. Precedenza a chi ha già presentato domanda e ai residenti

Al via l’iter per la realizzazione del progetto “Parco della memoria”, per la costruzione del nuovo cimitero di Chieti Scalo, a Santa Filomena. I lavori del primo lotto dei tre previsti partiranno a fine maggio e dovranno terminare entro 18 mesi, dunque per la fine del 2019.

Ma, già da qualche giorno è stato aperto il bando per le domande di assegnazione dei manufatti cimiteriali, che scadrà il prossimo 4 luglio. Il bando si può consultare sull’albo pretorio del Comune di Chieti, da cui si possono scaricare anche i moduli per presentare le richieste.

Come si legge nel bando, il primo lotto prevede la realizzazione di 2.936 tumulazioni di tipo frontale, di cui 1.468 cedibili ante mortem; 148 di tipo laterale, di cui 74 cedibili ante mortem; 576 loculi per resti mortali (ossari); 224 cellette per urne cinerarie; 122 lotti per cappelle da 4 tumulazioni; 2 lotti per cappelle costituite da 4 tumulazioni e 8 ossari; 56 lotti per cappelle da 8 tumulazioni; 36 lotti per cappelle costituite da 8 tumulazioni e 11 ossari; 20 lotti per cappelle costituite da 8 tumulazioni e 25 ossari.

I cittadini residenti a Chieti o che volessero seppellire un loro caro in città possono presentare richiesta per l’assegnazione in concessione di un lotto per l’edificazione di cappella gentilizia o di manufatti cimiteriali, con concessioni d’uso di diversa durata in base al tipo richiesto. Ovviamente è consentita una sola richiesta per ciascun nucleo familiare. 

In particolare, il regolamento cimiteriale prevede che, dalla data di sottoscrizione del contratto di concessione, le tumulazioni avranno una concessione d’uso di 30 anni, rinnovabili solo una volta per la stessa durata, con l’applicazione di un onere pari al 30% della tariffa vigente al momento del rinnovo con la facoltà, nel caso di cessione ante-morte, di richiedere un ulteriore rinnovo per 15 anni con applicazione di un onere pari al 50% della tariffa. Ossari e cellette per urne cinerarie hanno una concessione di 40 anni, rinnovabili per una sola volta, con l’applicazione di un onere pari al 50% della tariffa vigente al momento del rinnovo. 

Concessione di 99 anni, infine, per i lotti per la realizzazione di cappelle gentilizie, rinnovabili per una sola volta con l’applicazione della piena tariffa vigente, relativa alla sola area, al momento del rinnovo.

Dopo il termine ultimo per le richieste, verrà formulata una graduatoria, in cui avranno la priorità coloro che, in precedenza, abbiano già presentato richiesta, i residenti a Chieti, i più anziani. In seguito, la concessionaria contatterà gli aventi diritto per l’assegnazione.  

Il progetto: ecco il nuovo cimitero per tutti i culti religiosi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: oggi 196 nuovi positivi e 441 guariti in Abruzzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento