menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Thales, i lavoratori chiedono un contributo di solidarietà

Costituita un'associazione senza fini di lucro con un conto corrente bancario che servirà ad aiutare la battaglia per la difesa del polo tecnologico

I lavoratori Thales in sciopero permanente da 18 giorni, con lo spauracchio di perdere il posto di lavoro e senza salario, chiamano a raccolta i metalmeccanici per un aiuto concreto a favore loro e delle loro famiglie

Nel corso di un’assemblea sindacale, i lavoratori hanno costituito un’associazione senza fini di lucro chiamata SaveThalesChieti, che ha lo scopo di “sostenere, anche economicamente, la lotta per la difesa del polo tecnologico a Chieti”. 

Così, è stata creata una Cassa di resistenza “che tutti, indistintamente, possono alimentare”, si legge nella comunicazione diffusa dalle Rsu di Thales Chieti. Il fondo, assicurano, sarà gestito esclusivamente da lavoratori e lavoratrici, a cui è intestato il conto corrente, e solo le famiglie coinvolte “attraverso decisioni collegiali, potranno ricorrere all’utilizzo delle risorse”. 

Chiunque volesse saperne di più o conoscere il numero di conto corrente su cui effettuare un versamento a favore della battaglia dei lavoratori Thales può visitare quella che è ormai diventata la loro pagina Facebook ufficiale, digitando Save Thales Chieti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento