Cronaca

Rapinò un supermercato a Perugia, latitante albanese arrestato a Chieti

L’uomo era ricercato da oltre quattro anni. Il nominativo riportato sul passaporto era sconosciuto ai terminali delle forze di polizia nazionali. Adesso è in carcere a Madonna del Freddo, in attesa di essere interrogato

Un latitante albanese di 36 anni, ricercato da quattro, è stato arrestato la notte di Pasqua dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Chieti.

L’uomo circolava con un regolare passaporto, rilasciato dalla Repubblica albanese, con un nominativo sconosciuto alle forze di polizia nazionali. I militari, insospettiti, lo hanno condotto in caserma per effettuare ulteriori accertamenti sulla sua identità e dagli esami dattiloscopici è emerso che le impronte dell’albanese corrispondevano  a quelle di un uomo ricercato dalla Squadra Mobile di Perugia dopo che lo stesso era riuscito a sottrarsi ad un ordine di cattura emesso nel febbraio del 2009 dal GIP del Tribunale umbro per reati di detenzione ai fini di spaccio di cocaina e rapina aggravata commessa nel 2007.

Quella sera il 36enne, armato di pistola, aggredì il titolare di un supermercato Iper Sidis di Perugia mentre si apprestava a versare l’incasso giornaliero allo sportello della cassa continua dell'Uncedit e, dopo averlo costretto a sdraiarsi a terra, si impossessò di una borsa contenente 11mila euro prima di dileguarsi a bordo di un ciclomotore guidato da un complice.

L’arrestato è stato associato presso il carcere di Madonna del Freddo a Chieti, in attesa di essere interrogato dai magistrati perugini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinò un supermercato a Perugia, latitante albanese arrestato a Chieti

ChietiToday è in caricamento