rotate-mobile
Cronaca Atessa

Lancio di fumogeni verso il campo, Daspo a tre ultras dell'Atessa calcio: niente partite per un anno

Denuncia e Daspo nei confronti di tre tifosi ritenuti responsabili degli episodi accaduti durante l’incontro fra l'Atessa calcio e il Francavilla 1927, lo scorso 12 marzo

Tre ultras della squadra di calcio di Atessa sono stati raggiunti da altrettanti provvedimenti di Daspo poichè ritenuti responsabili degli episodi accaduti durante l’incontro fra l'Atessa calcio e il Francavilla 1927, valevole per il campionato regionale di promozione, disputatosi ad Atessa lo scorso 12 marzo.

Secondo quanto ricostruito dalla questura di Chieti, in quell'occasione tre ultras della squadra locale accendevano dei fumogeni e, dagli spalti, li lanciavano verso il campo di gioco, mettendo a rischio gli altri tifosi, il guardalinee e i giocatori. 

I tre autori sono stati successivamente identificati durante le indagini condotte dai carabinieri della compagnia di Atessa, preposti al servizio di ordine pubblico e sono stati denunciati per violazione della legge che disciplina il regolare svolgimento delle manifestazione sportive (l.401/’89).

Su proposta del comando carabinieri, la Divisione polizia anticrimine della questura di Chieti, ritenendo la condotta degli ultras pericolosa per la sicurezza pubblica, ha condotto all'adozione dei tre Daspo, di un anno, durante il quale i destinatari non potranno accedere ad alcun impianto sportivo del territorio nazionale e degli altri Paesi dell’Unione Europea dove si disputeranno tutte le competizioni di calcio.   

La violazione al divieto viene punita con la reclusione da uno a tre anni e con la multa da 10.000 euro a 40.000 euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lancio di fumogeni verso il campo, Daspo a tre ultras dell'Atessa calcio: niente partite per un anno

ChietiToday è in caricamento