menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tolleranza zero contro gli indisciplinati al volante: il Comune di Lanciano combatte la sosta selvaggia

Il sindaco Pupillo ha dato mandato alla municipale di fare il possibile per reprimere certi comportamenti sbagliati degli automobilisti. Via anche ai controlli sul pagamento della tassa per il suolo pubblico

Tolleranza zero contro la sosta selvaggia. Accade a Lanciano, dove questa mattina (lunedì 13 febbraio) il sindaco Mario Pupillo ha convocato la stampa per annunciare l’avvio di “un'azione decisa e puntuale per arginare il fenomeno incivile della sosta selvaggia”. Sono molti, in città, i comportamenti scorretti di automobilisti indisciplinati che, spiega il primo cittadino, “mettono in pericolo la circolazione stradale e pedonale con i parcheggi in divieto di sosta”. 

Così, il Comune ha dato mandato alla polizia municipale, guidata dal comandante Guglielmo Levante, di fare il possibile per reprimere i comportamenti contrari al buon senso e al codice della strada. 

“La conferenza stampa di questa mattina - aggiunge Pupillo - è solo il primo passo di una campagna di sensibilizzazione che vogliamo avviare per far sì che questa fastidiosa minoranza riduca il suo impatto negativo sulla città, in termine di immagine e sui cittadini, in termini di sicurezza stradale. Si tratta di esigere il rispetto di quelle regole che la maggior parte degli automobilisti già osserva tutti i giorni e di ribadire ancora una volta che questi comportamenti non sono e non saranno tollerati”.

La sosta selvaggia è un problema non solo per la mobilità, ma anche per il commercio e l'immagine negativa che dà della città. Un'auto lasciata in doppia fila, oltre a rallentare il traffico può bloccare un mezzo pubblico o di soccorso; un'auto sulle strisce pedonali può bloccare un diversamente abile in carrozzina o un genitore con il passeggino. Dovrebbe essere superfluo ribadire questi concetti di convivenza basilare, ma purtroppo non è così”. 

Sul fronte sicurezza, inoltre, il Comune, con la collaborazione della municipale, ha avviato un’azione di verifica dei titoli autorizzativi e della regolarità dei pagamenti della Tosap da parte dei commercianti che occupano suolo pubblico per le proprie attività. “Si sono registrate poche situazioni di irregolarità - spiega l’assessore alla Mobilità e al commercio, Francesca Caporale - che sono state sanzionate nei modi e nelle forme previste dalla legge. Anche questa è un'azione a tutela della stragrande maggioranza dei commercianti che lavorano nel pieno rispetto delle regole”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: oggi 196 nuovi positivi e 441 guariti in Abruzzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento