menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si intrufolano al distretto sanitario, ma non riescono a portar via l'incasso del Cup

Forzati e danneggiati i distributori automatici di alimenti e bevande. Indaga la polizia scientifica: qualche indizio utile potrebbe arrivare dalle immagini delle videocamere di sorveglianza. Oggi sospese le attività

Tentato furto, nella notte tra martedì e mercoledì, al distretto sanitario di Lanciano, in via don Minzoni. I ladri sono riusciti a introdursi nella struttura, ma fortunatamente non è stato possibile aprire la cassaforte, in cui era custodito l'incasso giornaliero del Centro unico di prenotazione. 

Questa mattina (mercoledì 26 ottobre) è stata l'infermiera incaricata ad aprire la struttura al mattino a scoprire quanto era accaduto. La donna ha trovato la porta d'ingresso chiusa, mentre erano state forzate quelle di accesso alla stanza del Cup e dello sportello "scelta e revoca", dove sono stati messi a soqquadro armadi e cassetti, rovesciati alla ricerca di denaro che non è stato trovato. Il contante delle riscossioni dei ticket e delle prestazioni effettuate ieri, infatti, era tutto custodito nella cassaforte, che i malviventi non sono riusciti ad aprire. Non si è salvato, invece, il distributore automatico di alimenti e bevande, che è stato forzato dai ladri pur di racimolare qualche spicciolo.

Sul posto sono in corso i rilievi della Polizia scientifica, che sta anche visionando le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza, dalle quali potrà emergere la conferma alle prime ipotesi investigative, secondo cui i malviventi, o anche uno solo, potrebbero essere rimasti all'interno della struttura al momento della chiusura, visto che non sono stati rilevati segni di effrazione su porta d'ingresso e sulle finestre.

Proprio per permettere lo svolgimento delle indagini, il direttore del distretto, Manola Rosato, ha dovuto sospendere per la giornata odierna le attività del Cup e dello sportello "scelta e revoca". Una volta acquisiti tutti gli elementi utili agli investigatori e riparate le porte divelte, tutto dovrebbe tornare alla normalità, quasi certamente domani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento