Cronaca Lanciano

Lanciano, 28enne picchia fidanzata e carabinieri: condannato

Un giovane di Lanciano è stato arrestato: aveva picchiato la sua fidanzata e, dopo essere stato rintracciato dai carabinieri di Atessa, ha alzato le mani anche su di loro. E' stato condannato a 8 mesi di reclusione

Un 28enne di Lanciano, G.L., seguito di processo per direttissima, è stato condannato a 8 mesi di reclusione per resistenza, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale.

L'uomo durante un litigio aveva picchiato la sua ragazza, finita in ospedale per una ferita alla bocca, suturata poi con 14 punti. Erano stati i genitori della stessa a mettere al corrente i carabinieri di Atessa dell'aggressione. Quando i militari hanno rintracciato il 28enne alla periferia di Lanciano, sono stati aggrediti con calci e pugni. Uno di loro è rimasto ferito al tendine di Achille.

Al termine del processo il 28enne è stato scarcerato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano, 28enne picchia fidanzata e carabinieri: condannato

ChietiToday è in caricamento