menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lanciano, arriva l'ordinanza sindacale per tamponare l'emergenza cinghiali

Alla Polizia provinciale affidati “la cattura e/o l'abbattimento dei cinghiali presenti sul territorio comunale e in particolare nelle immediate adiacenze dei centri abitati e in prossimità delle abitazioni"

Dopo le segnalazioni e i timori dei mesi scorsi, acuiti negli ultimi giorni, con una vera e propria invasione di cinghiali in città, il sindaco di Lanciano Mario Pupillo ha emesso un'ordinanza per la cattura e l'abbattimento di cinghiali selvatici o allo stato brado costitutenti pericolo per la pubblica incolumità nel territorio comunale. 

L'ordinanza numero 126, diramata dal Comune di Lanciano nella giornata di ieri (mercoledì 27 aprile), riconosce che, “negli ultimi mesi , sono esponenzialmente aumentate le segnalazioni dei cittadini che manifestano l'avvenuto incontro con cinghiali in aree urbane o limitrofe, nelle immediate pertinenze di abitazioni o dei centri abitati delle frazioni, nei luoghi pubblici, anche in orari non necessariamente notturni, e che tali occasioni di pericolosa interfaccia con gli animali selvatici hanno, in più di un caso costituito un pericolo oggettivo, testimoniato ed accertato da molti cittadini, improvviso, non prevedibile e tra l'altro reiterato nel tempo".

Il documento ordina “la cattura e/o l'abbattimento dei cinghiali presenti sul territorio comunale e in particolare nelle immediate adiacenze dei centri abitati e in prossimità delle abitazioni". L'incarico è affidato esclusivamente alla Polizia provinciale, "che ne garantirà l'esecuzione immediata", con strumenti previsti dalla normativa, anche attraverso la collaborazione del servizio veterinario Asl 02. Lo stesso corpo di polizia si occuperà del destino dei capi abbattuti e dell'eventuale svolgimento di attività di monitoraggio sanitario. 

Il tutto, ovviamente, garantendo la sicurezza dei cittadini e "liberando da ogni responsabilità il Comune di Lanciano per eventuali incidenti e/o danni a persone o cose che si potessero verificare prima, durante e dopo lo svolgimento degli interventi". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento