menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Lanciano nasce la casa di accoglienza dedicata a Lorenzo Costantini

Sarà inaugurata domani la struttura che porta il nome del giovane calciatore scomparso del 2014. Ha l'obiettivo di aiutare le persone malate e i loro familiari

Una vera e propria casa, dove offire sostegno alle persone che stanno attraversando un periodo di malattia o le loro famiglie. E' la Casa di Lorenzo, struttura creata dall'associazione Lorenzofacciungoal, dedicata a Lorenzo Costantini, che verrà inaugurata domani (sabato 13 maggio), dalle ore 16, in via Guido Rosato, a Lanciano. 

L'iniziativa è stata presentata questa mattina, nella sala consiliare del Comune di Lanciano, in una conferenza stampa durante il quale anche l'associazione Condividiamo ha presentato il suo progetto. 

La Casa di Lorenzo avrà a disposizione una nutrizionista, cinque psicologi, di cui 3 messi a disposizione dal Comune di Lanciano, come nel caso anche del legale minorile e dell'assistente sociale. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.lorenzofacciungoal.org o chiamare il 3290688488.

L'associazione “Condividiamo” si rivolge invece alle famiglie che hanno adottato o sono in via di adozione, oltre che alle famiglie affidatarie. L'obiettivo è quello di condividere le informazioni utili al processo di adozione sia nazionale che internazionale e di affido per aiutare le tante coppie del comprensorio frentano a non sentirsi sole davanti alle tante questioni burocratiche da affrontare. L'Associazione sostiene l'adozione e favorisce l'incontro delle coppie anche in riunioni conviviali alla presenza dei bambini. Anche in questo caso il Comune metterà a disposizione il personale qualificato dell'equipe socio psico-pedagogica, oltre al Polo Museale di Santo Spirito quale sede operativa per gli incontri. Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina facebook Condividiamo o telefonare al numero 3292235285.

“Sono iniziative che abbiamo accolto a braccia aperte - ha commentato l'assessore al Sociale Dora Bendotti - e che sosteniamo con grande convinzione, perché crediamo che le politiche sociali non si riducano alla sola assistenza materiale. Metteremo a disposizione delle Associazioni le risorse umane dell'equipe socio psico-pedagocica dell'Assessorato (assistenti sociali, psicologhe e legale minorile) e i locali per gli incontri”. Alla conferenza stampa di presentazione dei progetti sono intervenuti Anna D'Ovidio, presidente Lorenzofacciungoal Onlus e Francesco Ferruccio, vice presidente di Condividiamo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: oggi 196 nuovi positivi e 441 guariti in Abruzzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento