menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Lanciano un investimento di mezzo milione per asfaltare le strade cittadine

L'intervento riguarderà 17 strade, gran parte in periferia, tra quelle classificate come le più rovinate dopo i sopralluoghi del Comune

Mezzo milione di euro per rimettere in sesto 17 strade del territorio comunale di Lanciano, gran parte delle quali in periferia, tra quelle individuate come le più rovinate in città. Gli interventi approvati dalla giunta sono stati presentati questa mattina (mercoledì 23 novembre), in conferenza stampa al sindaco Mario Pupillo, dal vicesindaco Pino Valente e dal responsabile tecnico del procedimento Berardino Abbonizio.

Il lavoro riguarderà la riasfaltatura in via Santo Spirito e via Firenze; nella via del quartiere Santa Rita che porta a Villa Stanazzo; nelle strade comunali Geniola e Cotellessa a Santa Giusta, Cotellessa e San Vito in via per Treglio, Sant’Ostazio a Colle Pizzuto, Villa Andreoli e Mascarpone a Villa Andreoli. In via IV novembre la riasfaltatura dovrà invece essere completata.

Verranno inoltre riparati i tratti più sconnessi in via Sant’Egidio e nelle strade comunali Buongarzone a Villa Elce, Rizzacorno-Campitelli a Rizzacorno e Cerreto-Pasquini a Villa Pasquini. Nella strada comunale Costa di Chieti è prevista la messa in sicurezza dei tombini. Saranno asfaltate le strade comunali Colle della Strega a San Nicolino e Camice-Serre a Serre.

Ai quartieri rimasti esclusi da questa programmazione, Valente rassicura: ci sono fondi per altri 700mila euro da spendere per migliorare la viabilità e i lavori potrebbero partire già nella prossima primavera. Il piano triennale prevede infatti un investimento di quasi 2 milioni di euro. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Chieti usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: oggi 196 nuovi positivi e 441 guariti in Abruzzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento