menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lanciano, maltrattamenti nella casa di riposo: condannata la titolare

Due persone assolte nell'ambito del processo per presunti maltrattamenti agli anziani ospiti della struttura. I fatti risalgono al 2010, il processo si è chiuso lunedì in Corte d'Assise

Tre anni di reclusione per Eva Bucciarelli, titolare della "Casa dell'Anziano" a Lanciano, con interdizione dai pubblici uffici per 5 anni e risarcimento di 10 mila euro alle tre parti civili. Assolti per non aver commesso il fatto la figlia Arianna Di Tommaso e il medico Ciro Gnagnarella. Il processo sui presunti maltrattamenti agli ospiti della casa di risposo si è chiuso ieri in Corte d'Assise a Lanciano.

Per i fatti nel 2010 vennero arrestate la titolare e la figlia, a seguito delle indagini di carabinieri e finanza. Secondo le accuse della Procura nella struttura gli anziani erano tenuti seduti tutto il giorno sulle sedie, talvolta legati per evitare che cadessero. Inoltre  venivano loro somministrati cibi in scarsa quantità e prodotti scadenti, nonchè farmaci senza prescrizione medica.

Il procuratore di Lanciano aveva chiesto 14 anni alla titolare e e 9 alla figlia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento