Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

LancianoLab chiama a raccolta le associazioni frentane per un progetto sull'integrazione

L'obiettivo è realizzare attività a lungo termine, per individuare e implementare le competenze dei migranti, attraverso attività di supporto all'apprendimento della lingua e della cultura italiana, di educazione alla legalità e alla salute

LancianoLab Onlus chiama a raccolta le associazioni del territorio per il progetto "Incontri-Un ponte verso l'integrazione", sviluppato con la cooperativa Matrix, che è stato presentato questa mattina (venerdì 9 dicembre) in una conferenza stampa. L'obiettivo è quello di favorire l'integrazione, attraverso azioni innovative dirette all'accoglienza dei migranti, tramite il coinvolgimento non solo delle associazioni, ma anche dei singoli cittadini e di qualunque reltà cittadina che si renda disponibile. 

 In particolare, LancianoLab Onlus vuole realizzare attività a lungo termine, per individuare e implementare le competenze dei migranti, attraverso attività di supporto all'apprendimento della lingua e della cultura italiana, di educazione alla legalità e alla salute. Dopodiché, intende supportare il processo di integrazione sociale, attraverso il coinvolgimento degli ospiti dei centri di accoglienza in attività culturali, artistiche o sociali. E, tramite incontri e dibattiti, mira a sensibilizzare l'opinione pubblica.

Il progetto verrà sviluppato in fasi progressive che, nel rispetto degli interessi dei ragazzi del centro e della disponibilità delle associazioni che vorranno aderirvi, andranno dalla prima socializzazione al traguardo finale dell’integrazione. Ecco perché la onlus, che si impegna a coordinare le attività, propone un incontro a chiunque, a titolo personale o come associazione, intende partecipare alle attività. L'occasione sarà la festa internazionale del migrante, che cade domenica prossima (18 dicembre), durante la quale si terrà un evento in cui ogni associazione avrà un proprio spazio per conoscere e farsi conoscere dai ragazzi e presentare le proprie proposte.

Nella mattinata del 18 sarà organizzata una passeggiata nel centro cittadino di Lanciano, guidata da Mimmo Del Bello, e aperta a chiunque voglia partecipare insieme ai ragazzi del centro di accoglienza di Villa Elce. Sarà un momento conviviale, di benvenuto e di prima socializzazione, con l'obiettivo di guardare la città con punti di vista differenti.

La fine del progetto è fissata per il 20 giugno del prossimo anno, data in cui, in occasione della giornata internazionale del rifugiato, ci sarà l'evento conclusivo che permetterà di condividere i diversi percorsi intrapresi dai ragazzi e dalle associazioni coinvolte e le storie personali del progetto.

Chi fosse interessato a dare il proprio contributo può inviare una mail a lancianolab@hotmail.it, specificando il nome dell'associazione culturale, il nome del presidente o facente veci, la proposta di attività culturale o collaborazione.

Per qualsiasi chiarimento e informazione si può contattare il presidente di LancianoLab onlus Francesco Di Bucchianico al numero 392-6929662. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LancianoLab chiama a raccolta le associazioni frentane per un progetto sull'integrazione

ChietiToday è in caricamento