menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Installati nei campi sportivi e nelle scuole i defibrillatori donati al Comune

I sette dispositivi salvavita donati dall'associazione Gli Amici di Marcello, dal reparto di Cardiologia e dalla Bcc sono stati sistemati nei giorni scorsi. Ecco dove

Sono stati posizionati nei giorni scorsi i defibrillatori donati dall'Associazione Gli Amici di Marcello” al Comune di Lanciano. I dispositivi automatici esterni sono stati sistemati nei due impianti comunali destinati al calcio: il campo Marcello Di Meco nel quartiere Santa Rita, e l'Enrico Esposito di Villa delle Rose.

Nel primo, in via Sigismondi, i dispositivi salvavita sono stati posizionati nel locale custodia, a disposizione per l'utilizzo dal lunedì al venerdì, dalle 14 alle 21.30, il sabato e la domenica in occasione di gare dei vari campionati. All'Enrico Esposito si trovano nel locale custodia, a disposizione dal lunedì al venerdì dalle ore 14 alle ore 21.30, sabato e domenica in occasione delle gare dei vari campionati.

Questi due defibrillatori si aggiungono ai due acquistati dal Comune con un co-finanziamento della Regione Abruzzo nel 2015 e già posizionati da oltre un anno nel palazzetto dello sport di via Rosato e alla pista di atletica Davide Orecchioni, al campo di calcio Lucio Memmo, sempre in via Rosato. 

Inoltre, la scorsa settimana il reparto di Cardiologia dell'ospedale Renzetti di Lanciano ha donato tre defibrillatori semi automatici destinati a tre scuole: l'Umberto I, la Principe di Piemonte e l'istituto Rocco Carabba. Il terzo defibrillatore donato da Gli Amici di Marcello sarà posizionato nel centro cittadino, sotto i portici di Corso Trento e Trieste. A breve sarà posizionato anche il defibrillatore donato dalla Bcc. Le posizioni dei dispositivi sono state comunicate alla centrale del 118 di Chieti per il monitoraggio e l'eventuale utilizzo

“La scelta di acquistare due defibrillatori nel 2015 si è rilevata lungimirante. Grazie a quella scelta, grazie alla sensibilità dell'Associazione Gli Amici di Marcello e dei tanti istruttori che si sono formarti per utilizzare il defibrillatore, da oggi si può fare sport a Lanciano con maggiore sicurezza”, commenta l'assessore allo Sport, Davide Caporale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento