Cronaca Lanciano

Lanciano: furto e tentata estorsione, arrestati tre fratelli

Uno di loro aveva cercato di farsi consegnare alcune centinaia di un euro da un uomo che aveva vinto al videopoker, mentre l'altro è sospettato di aver rubato lo scorso agosto nell'abitazione di un pensionato di 78 anni

Carabinieri e polizia hanno eseguito due misure cautelari in carcere emesse dal gip di Lanciano su richiesta della Procura per reati contro il patrimonio. La prima ordinanza è stata emessa nei confronti di un 32enne, un 30enne e un 26enne, accusati di concorso in tentata estorsione verso un uomo che, dopo aver vinto alcune centinaia di euro al videopoker in un bar di Lanciano, era stato vessato da uno dei tre rom affinché gli consegnasse la somma vinta. Con l’aiuto dei due fratelli, il nomade aveva minacciato la vittima di “sfregiarla” se non avesse acconsentito alla "richiesta". L'uomo, però, aveva continuato a rifiutarsi di dare il denaro.

Due dei fratelli si erano resi irreperibili, ma grazie ai pedinamenti predisposti dalla polizia nei confronti dei loro famigliari sono stati individuati in un'abitazione di Ortona che, dopo essere stata circondata, è stata aperta con l’ausilio del personale dei Vigili del Fuoco, che ha abbattuto la porta.

L’impiego della forza si è reso necessario in quanto sia i ricercati che i loro famigliari, presenti all'interno della casa, hanno opposto resistenza. I poliziotti che hanno fatto irruzione nell’appartamento hanno trovato l’ostacolo di quattro famigliari che si erano ammassati davanti alla porta per impedirne l’ingresso.

La successiva perquisizione dell’appartamento ha consentito di rintracciare i fuggitivi, che si erano nascosti sopra a un armadio della stanza da letto, coperti da lenzuola e biancherie varie. I famigliari presenti nell’abitazione saranno deferiti per favoreggiamento e resistenza a Pubblico Ufficiale. Uno dei tre fratelli è stato inoltre colpito da un'altra ordinanza di custodia cautelare, in quanto sospettato del reato di furto commesso ad agosto a Lanciano, nell’abitazione di un pensionato di 78 anni. In quella circostanza l’indagato si era impossessato di circa 11mila euro, che l’anziano custodiva nel suo appartamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano: furto e tentata estorsione, arrestati tre fratelli

ChietiToday è in caricamento