rotate-mobile
Cronaca Lanciano

Lanciano, chirurgia spinale all’avanguardia: nuova tecnica mini invasiva per l'ernia del disco

I primi casi sono stati trattati a Lanciano, ma la Asl ha in programma di sviluppare nei prossimi mesi al "SS. Annunziata" nuove attività nel campo della chirurgia vertebro-midollare

Invasività assai ridotta, una sola giornata di degenza, dolore post operatorio quasi inesistente: queste le caratteristiche dell'’innovativa tecnica per il trattamento dell’ernia del disco lombare utilizzata da Vincenzo Magliani, neurochirurgo della Asl Lanciano Vasto Chieti.

Si tratta di un intervento endoscopico puro, già eseguito su una donna teramana e un uomo residente nell’area frentana che, attraverso una piccola incisione di meno di un centimetro, consente l’asportazione della parte di nucleo polposo fuoriuscito dal canale vertebrale con l’impiego di una cannula. Le fasi dell’intervento vengono seguite grazie alle immagini trasmesse sul monitor da una microcamera.

"La tecnica - sottolinea Magliani - è gradita al paziente perché riduce sensibilmente il disagio causato da un intervento, sia in termini di giornate di ricovero sia di recupero della normalità quotidiana. La metodica è stata sviluppata con il coinvolgimento della Clinica Ortopedica dell’ospedale di Chieti".

I primi casi sono stati trattati a Lanciano, ma la Asl ha in programma di sviluppare nei prossimi mesi al "SS. Annunziata" di Chieti nuove attività nel campo della chirurgia vertebro-midollare, oltre a un approccio multidisciplinare al paziente politraumatizzato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano, chirurgia spinale all’avanguardia: nuova tecnica mini invasiva per l'ernia del disco

ChietiToday è in caricamento