rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Lanciano

Lanciano:Lumini e annuncio funebre contro lo smantellamento dell'InformaGiovani

Azione di CasaPound per "commemorare" la chiusura del servizio ed il licenziamento dei lavoratori. Barone (CPI): "Incredibile la decisione dell'assessore Bendotti di smantellare un servizio d'eccellenza"

Protesta di CasaPound a Lanciano contro la decisione dell’assessore alle Politiche Sociali Dora Bendotti di smantellare il servizio “InformaGiovani”. Lumini e fiori funebri sono stati posti dinanzi l’ufficio dell’Informagiovani, ove è stato anche esposto il cartello col testo "Oggi, chi amministra, lo deve fare con lo spirito del padre di famiglia" . RISULTATO: INFORMAGIOVANI SMANTELLATO E LAVORATORI LICENZIATI!”

“Dopo costanti tagli al servizio, che avevano comportato la conseguente riduzione dello stipendio dei suoi impiegati ad un livello da fame, l’assessore Bendotti ha infine optato per lo smantellamento dell’InformaGiovani, scegliendo di non rinnovare il contratto alla cooperativa che aveva preso in gestione lo sportello dopo che questo, precedentemente gestito direttamente dal Comune, era stato esternalizzato- si legge in una nota - una decisione questa che lascia francamente sconcertati noi e tutti i lancianesi, visto il livello di eccellenza dello sportello, che aveva conseguito importanti riconoscimenti anche a livello internazionale. Non si può poi fare a meno di pensare alla sorte dei lavoratori, alcuni dei quali gestivano il servizio fin dalla sua nascita, quindici anni fa, e che dopo la pesante decurtazione dello stipendio, si trovano ora disoccupati”.

“Se davvero come afferma l’assessore Bendotti – dichiara Nico Barone, responsabile lancianese CasaPound,– la linea perseguita dal Comune in merito alle politiche sociali è quella del ‘padre di famiglia’ fatta di ‘sobrietà ed attenzione’, ci chiediamo dove siano queste virtù, nel momento in cui si privano delle persone del proprio lavoro, e si va a privare la comunità di un servizio di cui aveva per anni beneficiato, sostituendolo con uno sportello comunale solo apparentemente analogo per funzioni, poiché non potrà contare sulle stesse risorse, né sullo stesso personale specializzato”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano:Lumini e annuncio funebre contro lo smantellamento dell'InformaGiovani

ChietiToday è in caricamento