Cronaca Lanciano

Cerca di entrare in casa della ex moglie per chiederle denaro e poi si scaglia contro gli agenti: arrestato

L.G., 46 anni, di Lanciano, è finito nel carcere di Villa Stanazzo. Dopo che la moglie ha chiamato il 113, ha tentato nuovamente di introdursi nella sua abitazione, minacciandola

Ha cercato di introdursi in casa della ex moglie, dove questa vive con il figlio minorenne, per obbligarla a consegnargli grosse somme di denaro. Per questo un uomo di 46 anni, di Lanciano, è stato arrestato dagli agenti del commissariato di polizia e rinchiuso nel carcere di Villa Stanazzo. 

Il brutto episodio risale alla tarda serata di giovedì, quando L.G., lancianese, ha tentato in ogni modo di entrare nell'abitazione. La ex, spaventatissima, ha chiamato il 113 spiegando la situazione. Subito gli agenti sono accorsi, facendo allontanare l'uomo. Ma questo non ha desistito e dopo pochi minuti e tornato alla carica. 

A quel punto, la polizia è tornata sul posto, scoprendo che il 46enne era riuscito a nascondersi sotto il vano delle scale. Mentre tentavano di farlo desistere dal suo intento, l'uomo si è scagliato contro gli agenti , che lo hanno immediatamente ammanettato e portato via. 

Ora deve rispondere di estorsione, violenza e minacce nei confronti della ex moglie, ma anche di oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerca di entrare in casa della ex moglie per chiederle denaro e poi si scaglia contro gli agenti: arrestato

ChietiToday è in caricamento