Lanciano, aggredito da sei coetanei. Il papà: "Rischia di perdere un occhio"

Il 17enne è stato preso a pugni da un gruppo di ragazzi mentre tornava a casa dalla nottata delle "Feste di Settembre"

È stato aggredito e malmenato da un gruppo di ragazzi mentre tornava a casa dopo la "Nottata" delle Feste di Settembre lancianesi e ora rischia di perdere un occhio.  Un diciassettenne di Lanciano è stato vittima dell'aggressione da parte di un branco composto da sei coetanei.

Il grave episodio è avvenuto alle 5,30 di sabato 14. Conclusi i fuochi pirotecnici che danno il via alle festività patronali. E.M. sta per riprendere lo mscooter per tornare a casa. Dalle giostre, alla Pietrosa, sale le scalette di legno che portano a largo Mario Bianco.

Qui - racconta l'aggredito - il gruppo inizia ad offenderlo: uno scambio di parole e arriva il pugno in pieno volto al ragazzo. Le lenti degli occhiali da vista vanno in frantumi e una scheggia gli lacera la cornea dell'occhio sinistro.  Il gruppo, nel frattempo, si allontana. Il diciassettenne riesce a contattare al telefono la sua ragazza, che lo aiuta a tornare a casa. L'occhio fa troppo male, così i genitori accompagnano il figlio al Pronto soccorso. Sabato sera il ragazzo è stato operato all'ospedale di Pescara.

Davide M., papà del diciassettenne, ieri ha lanciato un appello sui social: "Se qualcuno avesse visto qualcosa mi contatti 3203263709, mio figlio rischia di perdere un occhio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso in casa, muore a 39 anni tecnico informatico

  • Vasto e Chieti piangono la scomparsa del professor Domenico Rossi, morto a 50 anni per un malore

  • Paglieta in lutto per Antonella, mamma di tre bambini scomparsa a 34 anni

  • Estate 2020: in spiaggia con la mascherina, sotto l'ombrellone a 1 metro di distanza. Come si andrà al mare

  • L'Abruzzo scelto per la sperimentazione dell'app Immuni con Liguria e Puglia, si parte a giugno

  • Oggi sposi, nonostante il Coronavirus: Jessica e Francesco si sono sposati a Chieti in attesa dei loro gemellini

Torna su
ChietiToday è in caricamento