Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Atessa

Furto in villa: due ladri sorpresi dai carabinieri e arrestati, il terzo si lancia dalla finestra

Secondo colpo in un mese in una villa di Atessa. C'è stata una violenta colluttazione con i carabinieri che hanno arrestato due romeni noti alle forze dell'ordine in tutta Italia, il terzo sarebbe ferito

Due romeni sorpresi dai carabinieri ieri sera mentre mettevano a segno un furto all’interno di una villa ubicata in località “Piana La Fara” ad Atessa. In manette sono finiti B.I.A. di 26 anni e S.G.I. 28, entrambi con precedenti penali per furti, induzione e sfruttamento della prostituzione e sequestro di persona. Un terzo complice è riuscito a dileguarsi gettandosi da una finestra posta al primo piano dell’abitazione ma, probabilmente ferito, secondo i carabinieri avrebbe le ore contate.

La villa era stata presa di mira dalla banda già all’inizio di questo mese quando i malviventi avevano portato via un ingente quantitativo di monili in oro tralasciando, però, argenteria di valore che aveva fatto presupporre l’ intenzione a tornare sul posto in un secondo momento. Ecco perché, in accordo con il proprietario di casa, gli uomini dell’arma avevano installato un sistema di allarme collegato con la centrale operativa della Compagnia di Atessa che ieri sera è puntualmente scattato dando il via all’intervento. All’arrivo dei militari i tre romeni, che sarebbero poi fuggiti a bordo di una Opel Corsa ritrovata in una strada secondaria, si trovavano nella camera da letto ubicata al primo piano della villa e stavano facendo razzia di orologi ed altri oggetti di valore.

La presenza degli uomini dell’arma non ha però intimorito i malviventi che, invece di fuggire, hanno ingaggiato una violenta colluttazione con i carabinieri. Ad avere la peggio sono stati i due romeni tratti in arresto mentre il terzo connazionale, vista la situazione compromessa, per farla franca ha rischiato la vita lanciandosi dalla finestra. L’uomo è attualmente ricercato dai carabinieri in tutta la provincia. Ulteriori indagini sono in corso per cercare di capire se la banda è responsabile di altri furti avvenuti nel comprensorio, con le stesse modalità, nei mesi scorsi.   

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto in villa: due ladri sorpresi dai carabinieri e arrestati, il terzo si lancia dalla finestra

ChietiToday è in caricamento