Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Chieti Scalo

Lanciarazzi, lenzuola ricamate a mano e affettatrici in casa: condannati i ladri di Selvaiezzi

Il trio, nonostante fosse già agli arresti domiciliari, aveva continuato a trafugare di tutto

Sono stati condannati dal giudice del tribunale di Chieti a 5 anni di reclusione ciascuno i ladri professionisti che alloggiavano nella zona di Selvaiezzi, a Chieti Scalo. Tre romeni di età compresa tra i 32 e i 36 anni autori di diversi furti avvenuti verso la fine del 2017 a Chieti Scalo.

Il trio, nonostante fosse già agli arresti domiciliari, aveva continuato a trafugare di tutto. I carabinieri li avevano arrestati l'inverno scorso per ricettazione e detenzione abusiva armi e munizionamento da guerra.

L’indagine era partita da un controllo di routine ai domiciliari, in una casa in via Curtatone, durante il quale i militari avevano notato sul letto delle federe particolari, rubate qualche tempo prima in un appartamento. La proprietaria della biancheria ha riconosciuto immediatamente, tramite una foto mostrata dai carabinieri, quelle lenzuola ricamate a mano di sua proprietà.

Chieti Scalo, continuano a rubare nonostante gli arresti domiciliari: incastrati dalle federe
Dalla perquisizione scattata successivamente fu rinvenuta una varietà di materiale impressionante: monete da collezione, attrezzi da cantiere, spade antiche, pellicce, cartucce da guerra di diverso calibro, affettatrici per un valore di oltre centomila euro.

I tre sono tuttora rinchiusi nel carcere di Madonna del Freddo.

Potrebbe interessarti: http://www.chietitoday.it/cronaca/chieti-scalo-furti-arresti.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/ChietiToday/252983314738998

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciarazzi, lenzuola ricamate a mano e affettatrici in casa: condannati i ladri di Selvaiezzi

ChietiToday è in caricamento