Ladri di camicie firmate, sorpresi dai carabinieri a un posto di blocco

Gli uomini sono stati fermati a Chieti scalo. Il furto era avvenuto nel negozio di un centro commerciale

Una busta con nove camicie di case di moda famose, con il dispositivo antitaccheggio sapientemente avvolto con carta di alluminio per non far suonare l’allarme  del negozio. Questo è quanto hanno trovato giovedì scorso i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Chieti nell'auto di due uomini, entrambi 41 enni residenti a Montesilvano.

Fermati a un posto di blocco nella zona industriale scalina, i militari hanno intuito che i fermati nascondessero qualcosa dal loro atteggiamento evidentemente preoccupato.

I carabinieri hanno ispezionato all’interno dell’auto  e hanno notato sul sedile posteriore la refurtiva.

Lo stratagemma aveva funzionato visto che il personale del negozio del centro commerciale dove i due avevano rubato i capi, non si era accorto dell’ammanco. I due, entrambi cittadini rumeni sono stati denunciati a piede libero per furto aggravato e la refurtiva è stata restituita al negozio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Megalò arriva il colosso irlandese Primark

  • VIDEO-In Italia per girare lo spot della pasta De Cecco, multato per assembramenti l'attore Can Yaman

  • L'Abruzzo torna in zona arancione da domenica

  • Esce dal negozio con le scarpe nuove ai piedi, dopo aver messo le vecchie nella scatola: denunciato

  • Focolaio dopo l'uccisione del maiale: a Pizzoferrato salgono a 71 i positivi

  • Allerta meteo della Protezione civile: nevicate fino a quote collinari

Torna su
ChietiToday è in caricamento