In affanno il laboratorio che analizza i tamponi, da lunedì test inviati anche a Teramo

La struttura di riferimento regionale di Pescara riceve richieste da tutta la regione ed è in sovraccarico. Quasi un migliaio le risposte fornite dall'inizio dell'emergenza Coronavirus

Sono 958 i tamponi effettuati fino a oggi dal laboratorio di riferimento regionale di Pescara per accertare la positività al Coronavirus.

Ma le richieste aumentano, da tutto l'Abruzzo, e la struttura inizia ad andare in affanno, nonostante i tecnici lavorino a ritmo serrato per garantire il prima possibile le risposte ai test, per cui comunque sono necessarie alcune ore di lavoro. Al momento, sono 101 le persone che risultano contagiate nella nostra regione.

Per questo, all'unico laboratorio che ha operato dall'inizio dell'emergenza, da lunedì si aggiungerà quello dell'Istituto zooprofilattico di Teramo, come comunicano il presidente della Regione Marco Marsilio e l'assessore alla Salute Nicoletta Verì. In più, due nuovi operatori dovrebbero prendere servizio nella struttura pescarese. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per supportare il laboratorio di riferimento regionale dell'ospedale di Pescara, il Ministero della Salute - su richiesta della Regione Abruzzo - ha autorizzato l'Istituto Zooprofilattico di Teramo all'effettuazione dei test per il Covid 19.

Lo Zooprofilattico entrerà a far parte della rete in conformità ai protocolli operativi del Laboratorio di Microbiologia Clinica di Pescara, diretto dal dottor Paolo Fazii.

"Considerato l'aumento del numero dei contagi - spiegano Marsilio e Verì - e soprattutto la necessità di effettuare un numero consistente di test nelle aree in cui si registra una concentrazione elevata di positività, abbiamo chiesto e ottenuto di affiancare al centro di Pescara (che resta il centro di riferimento cui spetta predisporre tutti i protocolli operativi e clinici cui l'Izs dovrà attenersi) una seconda struttura. E riteniamo che la scelta dello Zooprofilattico sia la soluzione più giusta ed efficace per gestire al meglio l'enorme carico di lavoro cui è sottoposto il nostro centro di Pescara".

Le modalità operative con cui lo Zooprofilattico entrerà in attività per il Covid 19, saranno stabilite nelle prossime ore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una bimba abruzzese disegna il nuovo peluche venduto da Ikea

  • Concorso al Mibact: pubblicati gli avvisi per la formazione delle graduatorie, in Abruzzo 21 posti

  • VIDEO - Facevano acquistare alla Asl protesi a prezzo gonfiato: quattro persone arrestate e 2 medici sospesi

  • Negozio di abbigliamento cerca personale per imminente apertura al Megalò

  • Firmato il nuovo Dpcm: tutti i divieti e le restrizioni in vigore per un mese

  • Serve clienti al bancone dopo le 18: barista sanzionato dai carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento