La via è chiusa per la frana: "Ogni volta che torno a casa trasgredisco il Codice della strada"

Un lettore ci racconta i disagi patiti da tempo sulla via per Casalincontrada, nel tratto di competenza del Comune di Chieti

Un divieto di accesso nei pressi di casa, la strada franata e l’immobilità degli enti. L’odissea di Giuseppe Fusco, 33enne residente in via per Casalincontrada, dura da circa due anni.

“Sulla via – ci spiega - , di proprietà del Comune di Chieti, si può accedere dalla strada provinciale che da Chieti va verso Casalincontrada (dove inizia la zona denominata Colle S. Antonio). La strada in questione è lunga circa un chilometro e termina nel territorio di Bucchianico: ci abitano 12 famiglie, io sono l'ultimo. Due anni fa a seguito delle piogge e della neve il tratto di strada che separa la mia abitazione dalla penultima, già danneggiato, è franato isolandomi dal resto della via”.

Da allora Giuseppe per uscire e rientrare a casa è obbligato ad allungare il tragitto passando da Brecciarola. “Questa "deviazione" – precisa - mi obbliga a trasgredire al codice stradale (il divieto di transito) ma è l'unico accesso per rientrare a casa mia. E anche quei 150/200m che percorro tutti i giorni sono ridotti ad uno stato pessimo”.

La strada è stata chiusa ma non si è più intervenuti, riferisce ancora il nostro lettore, che a suo tempo ha inoltrato una segnalazione al sindaco Di Primio e agli assessore Mario Colantonio e Carla di Biase. “Tutto inutile - aggiunge - sono 5 anni che vivo in questa condizione e gli ultimi 2 sono stati terribili. Pensate che ho ancora tanti lavori da fare in quella casa e i camion delle ditte non riescono a salire. Il postino non mi consegna quasi mai la posta”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E ora con l'autunno alle porte la situazione sicuramente è destinata a peggiorare. Giuseppe chiede solo di poter rientrare a casa in tranquillità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si è spento a 60 anni Marcello Petaccia, proprietario di un'ottica a Chieti

  • Venticinquenne si ribalta con la Bmw a Chieti: miracolosamente illeso

  • Presentata la nuova giunta comunale a Chieti: Rispoli al lavori pubblici, Pantalone al commercio

  • Il Consiglio di Stato boccia definitivamente il progetto Mirò: stop al centro commerciale di Santa Filomena

  • Tamponamento a catena sull’asse attrezzato, diverse auto coinvolte

  • "I dipendenti con un familiare in attesa di tampone devono andare al lavoro": la denuncia dell'Usb

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento