Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Sanità: l'ospedale di Chieti organizzato per intensità di cura

Le unità operative di Pneumologia, Geriatria, Clinica Medica, Patologia Medica e Semeiotica Medica saranno organizzate in tre livelli. E' la novità del nuovo atto aziendale Asl che coinvolgerà il SS. Annunziata

Le unità operative di Pneumologia, Geriatria, Clinica Medica, Patologia Medica e Semeiotica Medica a Chieti organizzate secondo l' "intensità di cura". E' la prima novità del nuovo atto aziendale Asl, illustrato ieri pomeriggio ai Direttori.

Il progetto prevede la realizzazione del primo modello di cura organizzato secondo il grado di complessità del paziente e della relativa risposta assistenziale, calibrata alla gravità del caso, il prototipo verrà esportato poi anche a Lanciano e Vasto.

Le unità operative interessate saranno organizzate in tre livelli, a bassa, media e alta complessità, riferita alla gravità dei pazienti trattati e al corrispondente tipo di assistenza assicurata.

Come spiega il direttore generale della Asl, Francesco Zavattaro: "Questo nuovo modello comporta un cambiamento radicale nell'approccio al paziente, imponendo un ripensamento di tutto il percorso assistenziale. E' un modello che viene sperimentato con successo da tempo nelle regioni più evolute, e che permette di ripensare radicalmente gli ospedali secondo la prospettiva del paziente, e non delle discipline mediche".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità: l'ospedale di Chieti organizzato per intensità di cura

ChietiToday è in caricamento