menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'ex commissario straordinario della CariChieti indagato a Rimini

Riccardo Sora indagato assieme ad altri 25 membri dell'ex governance della Banca Carim. Con lui anche un altro commissario Bankitalia: Piernicola Carollo. L'accusa è di associazione per delinquere finalizzata al falso in bilancio

Riccardo Sora, l’ex commissario straordinario della commissariata CariChieti, è indagato a Rimini per indebita restituzione dei conferimenti. L’inchiesta riguarda la Cassa di Risparmio di Rimini: 26 gli indagati per associazione per delinquere finalizzata al falso in bilancio, false comunicazioni sociali in danno dei soci o dei creditori e indebita restituzione dei conferimenti.

Tra questi anche due commissari di Bankitalia: oltre a Sora, attualmente impegnato in verifica di Banca Etruria, Piernicola Carollo. Entrambi sono intervenuti in Carim nell'ottobre del 2010.

L'indagine della Guardia di Finanza ha fatto emergere come all'interno della Carim vi fosse un sodalizio criminale composto dai vertici dell’istituto, in carica nel periodo dal 2009 fino al commissariamento disposto dalla Banca d’Italia nel 2010, che, a seguito di elargizione di mutui e finanziamenti non assistiti da adeguate garanzie, ometteva dolosamente di evidenziare nei bilanci della Carim le perdite già maturate da tempo tramite stime e valutazioni palesemente non corrispondenti alla reale situazione del credito.

Gli indagati, membri pro tempore del Consiglio di amministrazione e del collegio sindacale, avrebbero “partecipato attivamente e sistematicamente al processo di concessione e/o revisione delle linee di credito concesse dalla Banca Carim spa a favore di soggetti o gruppi societari da tempo insolventi".

L' indagine ha permesso di individuare le valutazioni alterate, sproporzionate ed arbitrarie, appostate dagli organi dell’istituto di credito sia nella redazione del bilancio al 31.12.2009 che nella relazione semestrale al 30.06.2010. La corretta redazione dei bilanci avrebbe infatti comportato una modifica del risultato di esercizio 2009, trasformando l’utile d’esercizio (indicato in € 31.329.339) in una perdita pari a € 4.360.393 e un peggioramento della perdita indicata nella semestrale 2010 da € 32.532.000 a € 61.669.833.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
ChietiToday è in caricamento