rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Francavilla al Mare

Jobs Day: la CISL incontra i cittadini a Francavilla al Mare

Sabato si è tenuta anche in provincia di Chieti la giornata di mobilitazione nazionale intitolata "Jobs Day". La CISL Abruzzo Molise ha deciso di riunirsi a Francavilla

Sabato 18 ottobre si è tenuta anche in provincia di Chieti la giornata di mobilitazione nazionale della CISL intitolata “Jobs Day”.

La CISL Abruzzo Molise ha deciso di riunirsi a Francavilla al Mare per inaugurare una campagna autunnale che vedrà tutti i dirigenti e i delegati dell’organizzazione scendere nelle principali piazze delle città, nei luoghi di lavoro, nelle leghe comunali, per incontrare e coinvolgere cittadini, lavoratori, pensionati, disoccupati, donne, giovani e immigrati.

L’appuntamento di sabato è stato la tappa iniziale di una mobilitazione che continuerà per tutto l’anno.

“Sarà – spiega il segretario generale Maurizio Spina – un autunno caldo, pieno di incontri e di eventi programmati in tutti i territori dell’Abruzzo e del Molise; saranno occasioni per sensibilizzare i cittadini e per affrontare problemi come il precariato, il fisco, gli investimenti per l’occupazione, la tutela contrattuale, la politica industriale e le pensioni. Una battaglia a 360 grandi per ribadire quelle che per la nostra organizzazione restano le questioni prioritarie per risollevare l’Abruzzo e il Molise. La discussione sull’articolo 18 sta distogliendo l'attenzione sui problemi reali del Paese. La Cisl è pronta da tanto tempo a confrontarsi sulla questione del lavoro, dello sviluppo, e dell'equità”.

La CISL ha predisposto una piattaforma dove sono illustrate le proposte del sindacato sul tema del lavoro. Un documento che affronta tutti i grandi problemi del momento: dall'estensione degli ammortizzatori sociali a tutti i lavoratori alla lotta alla precarietà dei giovani, dalla necessità di attrarre investimenti sul territorio abruzzese e molisano per creare nuova occupazione all'esigenza di ridurre le tasse sul salario aziendale.

“Il lavoro non c’è – conclude Spina – e sono necessarie urgenti strategie per fronteggiare la crisi, per riavviare gli investimenti produttivi, contro la povertà e il disagio sociale. Per questo la CISL vuole fare la sua parte presentando proposte concrete e dirette alle istituzioni e alla politica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jobs Day: la CISL incontra i cittadini a Francavilla al Mare

ChietiToday è in caricamento