menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le bollette dell'acqua sono rateizzabili in un solo mese, scatta la protesta

Il consigliere Febo (Chieti per Chieti) ha presentato un ordine del giorno per chiedere all'amministrazione di impegnarsi a ridefinire le date di scadenza della seconda e della terza rata, a gennaio e marzo 2017

Bollette dell'acqua da pagare in tre rate, troppo ravvicinate tra loro, perlopiù in un periodo dell'anno, il mese di dicembre, estremamente carico di spese. Per questo il consigliere di Chieti per Chieti Luigi Febo ha presentato un ordine del giorno, che verrà discusso in consiglio comunale, che chiede all'amministrazione di impegnarsi a ridefinire le date di scadenza della seconda e della terza rata, rispettivamente a gennaio e marzo dell'anno prossimo. 

Nulla da fare, al momento, per la prima rata, scaduta ormai 10 giorni fa, il 15 novembre. Ad onor del vero, però, tantissimi cittadini di Chieti hanno ricevuto la lettera con la fattura e i tre bollettini soltanto negli ultimi giorni, a rata già scaduta da un pezzo. Al momento, la scadenza delle altre due rate è fissata a distanza di 15 giorni l'una dall'altra.

"Il Comune - accusa Febo - con oltre 16 milioni di euro di scoperto, certificato dal Collegio dei Revisiori dei Conti, è vicino alla soglia della massima anticipazione di Cassa possibile presso la Banca tesoriere e così conta di incassare nel giro di un mese quei sei sette milioni di euro per ridurre il debito verso la Banca, dalla fatturazione del consumo idrico 2015". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento