rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Inseguito per le vie di Pescara con l'auto rubata tenta di investire i carabinieri: arrestato 39enne di Chieti

L'uomo, pregiudicato, alla vista dei carabinieri lungo la Tiburtina si è dato alla fuga a forte velocità. Dopo un lungo inseguimento i militari sono riusciti a bloccarlo e trarlo in arresto

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pescara, a conclusione di un inseguimento a forte velocità per le vie cittadine, la notte scorsa hanno bloccato e tratto in arresto, nella flagranza dei reati di resistenza, ricettazione e false attestazioni a pubblico ufficiale sulla identità, A.M., 39enne residente a Chieti, pregiudicato.

L’uomo, sorpreso sulla via Tiburtina alla guida di un’auto rubata, alla vista dei carabinieri si è dato alla fuga a forte velocità nel tentativo di far perdere le sue tracce. E’ stato raggiunto e bloccato in via G. D’Annunzio, dove l’uomo, con una manovra repentina, ha dapprima tentato di investire uno degli operanti e poi ha continuato la fuga fino a questa via V. Colonna, dove ha abbandonato il veicolo e si è dato alla fuga a piedi.

Raggiunto nuovamente, ha iniziato una colluttazione con i militari, i quali però sono riusciti a bloccarlo e a trarlo in arresto. A.M. era sprovvisto di documenti di riconoscimento e ai carabinieri ha fornito dichiarazioni false circa la sua identità. Sottoposto però ad accertamento tramite sistema AFIS, i militari sono immediatamente risaliti all’esatte generalità del malvivente.

Assolte le formalità di rito, l’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del giudizio direttissimo fissato per la mattinata di domani dall’Autorità Giudiziaria.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguito per le vie di Pescara con l'auto rubata tenta di investire i carabinieri: arrestato 39enne di Chieti

ChietiToday è in caricamento