menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corretta alimentazione e controllo del servizio di refezione scolastica: arriva la commissione mensa

I consiglieri comunali impegnati nel monitorare il servizio di refezione scolastica, porteranno avanti anche azioni tese a favorire una corretta educazione alimentare

Questa mattina, in comune, c’è stata la seduta di insediamento della commissione mensa che si occuperà di monitorare e controllare il servizio di refezione scolastica. Saranno attivate, inoltre, azioni, per favorire una corretta educazione alimentare.

Il regolamento della commissione è stato approvato dal consiglio comunale il 9 agosto 2017.

Della commissione mensa fanno parte i consiglieri comunali di maggioranza Marco Di Paolo e Clara Ricciardi (supplenti i consiglieri Graziano Marino e Diego Costantini) e la consigliera comunale di centro sinistra, Teresa Giammarino (supplente Manuela D’Arcangelo). Su input del consigliere comunale Marco Di Paolo, il regolamento ha istituito delle sub commissioni presso ogni plesso scolastico, composte ciascuna da rappresentanti dei genitori e da un docente designato dal dirigente scolastico. L’organismo avrà il compito di monitorare e verificare, nel rispetto della normativa vigente, il servizio e il rispetto del capitolato. 

Presenti durante la seduta il vice sindaco, Giuseppe Giampietro, i dirigenti scolastici dei quattro istituti comprensivi, docenti e rappresentanti dei genitori, i consiglieri comunali designati, la rappresentante della ditta di refezione scolastica Ladisa e l’ufficio comunale della pubblica istruzione. 

«Ritengo che uno degli obiettivi che la commissione mensa dovrà perseguire – ha dichiarato il sindaco Umberto Di Primio – sia quello di coinvolgere i genitori nel considerare il pasto consumato a scuola dai propri figli, insieme agli altri bambini, come momento di apprendimento di corretta educazione alimentare nonché un momento aggregativo. Si continuerà, inoltre, nel controllo costante del rispetto delle regole e dell’organizzazione del servizio ai fini di una sempre migliore riuscita dello stesso. Sulla questione dei pasti da casa – precisa il sindaco - siamo ancora in attesa che la Asl, come da noi richiesto, ci chiarisca le eventuali modalità su come gestire l’introduzione e il consumo dei cibi per poter organizzare al meglio le strutture». 

«A breve torneremo a riunirci insieme alla dottoressa Blasetti della clinica pediatrica dell’ospedale di Chieti – ha aggiunto il vice Sindaco Giampietro – per apportare, laddove possibile, alcune modifiche ai menù ai fine di rendere ancor più appetitose le pietanze. E’ nostra intenzione, inoltre, mettere in campo iniziative sull’educazione alimentare che coinvolgano docenti e famiglie».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento