Esalazioni nauseabonde e fumo: sequestrato impianto a Poggiofiorito

L'impianto di essiccazione di sansa e produzione di biocombustibili nella località Sodera, zona Industriale. Tre gli indagati

Il Corpo Forestale dello Stato ha  sequestrato, su delega dell’Autorità Giudiziaria di Chieti l’impianto di essiccazione di sansa e produzione di biocombustibili nella località Sodera-Zona Industriale di Poggiofiorito.

Dal controllo effettuato dal CFS nella scorsa settimana sono emerse violazioni al Testo Unico Ambientale ed al Codice Penale quali immissioni nocive nell’atmosfera, nel terreno circostante e nell’acqua. Tre persone tra legali rappresentanti e responsabili dell’impianto sono indagate, mentre l’impianto e l’area di pertinenza sono stati sottoposti a sequestro.

Fondate dunque le innumerevoli segnalazioni di cittadini ed istituzioni al numero di emergenza ambientale del CFS 1515 ed al Comando Stazione di Ortona: le emissioni  di fumo e le esalazioni nauseabonde, hanno riferito gli abitanti nelle vicinanze dello stabilimento, hanno creato problemi di respirazione e malesseri.

Potrebbe interessarti

  • Si cerca uomo scomparso questa mattina a Chieti

  • Voglia notturna di cornetto? Ecco le cornetterie aperte a Chieti

  • Ragno violino: cosa fare in caso di attacco

  • Roccamontepiano, la festa di San Rocco: tra culto e tradizione

I più letti della settimana

  • Tragedia in mare, morti i due ragazzi dispersi in zona Foro

  • Oggi l'ultimo saluto ad Alessandro e Federico, i fratellini annegati a Ferragosto

  • È morta Nadia Toffa, amica di Chieti e dell'Abruzzo

  • Ciao Lorenzo, tanta commozione al funerale del ragazzo morto durante una partita di calcetto

  • Ortona, due ragazzi dispersi in mare nella zona del Foro

  • La guida agli eventi del Ferragosto 2019

Torna su
ChietiToday è in caricamento