Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Chieti Scalo

Sicurezza Chieti: aumenta la vigilanza nelle serate "calde"

E' quanto emerge dalla Riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica convocata dal Prefetto. Controlli delle Forze dell'ordine e collaborazione di scuole e associazioni per arginare il fenomeno, che coinvolge soprattutto i minori

Si è tenuta questa mattina la riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, convocata dal Prefetto di Chieti su sollecitazione del Sindaco Di Primio.

Alla luce dei vari episodi di violenza verificatisi in città negli ultimi tempi e in particolar modo allo Scalo,  si è esaminata la situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica nel territorio. Episodi, come quello di martedì scorso davanti a un locale in via Pescara, che secondo il sindaco non travalicano comunque la normalità, ma che ad ogni modo vanno tenuti sotto controllo e arginati, a maggior ragione perché spesso vedono protagonisti i minori.

Ecco perché nel corso della riunione la disamina si è sviluppata su due punti, uno di ordine pubblico, l’altro di carattere sociologico.

“Va evidenziato – dice il sindaco - che i fenomeni di violenza riguardanti la città negli ultimi mesi sono tutti tenuti sotto controllo da parte delle Forze dell’Ordine, senza lasciare spazio, né tollerare chi si rende protagonista dei fatti venuti alla ribalta delle cronache in questi giorni”.

Carabinieri e polizia, che hanno già provveduto a denunciare decine di persone per i fenomeni verificatisi, hanno infatti aumentato capillarmente i controlli emettendo a volte provvedimenti di chiusura temporanea dei locali dove fenomeni di questo tipo si verificavano più frequentemente.

“Per l’aspetto sociologico – continua Di Primio – trattandosi in gran parte di aggressioni che vedono protagonisti i minori, non si può non intervenire se non attraverso il supporto del mondo della scuola e dell’università con una vera e propria campagna di sensibilizzazione alla legalità, scoraggiando episodi di bullismo e di teppismo che poi sfociano in episodi di aggressione e di violenza intollerabili. Sulla scorta di quanto esaminato e in base alle mie richieste – conclude  – si è convenuto un aumento della vigilanza, soprattutto nella parte bassa della città, nei fine settimana o nei periodi di particolari manifestazioni”

Mercoledì prossimo, 20 giugno, in collaborazione con la Prefettura, il sindaco riunirà le Agenzie di Vigilanza e i rappresentati di categoria, per studiare una possibile partecipazione delle associazioni quali Confcommercio, Confartigianato, Confesercenti, all’organizzazione di un servizio di controllo e vigilanza sul territorio nei giorni “più caldi” della settimana e nei punti più strategici della città offrendo in questo modo collaborazione ulteriore alle Forze di Polizia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza Chieti: aumenta la vigilanza nelle serate "calde"

ChietiToday è in caricamento