menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Iniziati i sopralluoghi nelle scuole, si parte da Tricalle e Via Lanciano

Le visite di sindaco, assessori e tecnici concentrati negli istituti in cui ci sono stati recenti lavori di miglioramento o adeguamento antisismico. I controlli continuano nei prossimi giorni

Come anticipato qualche giorno fa dal sindaco Umberto Di Primio, a Chieti sono iniziati oggi (lunedì 5 settembre) i sopralluoghi nelle scuole di competenza comunale. 

Lo stesso sindaco, insieme agli assessori ai Lavori pubblici e alla Pubblica istruzione Raffaele Di Felice e Giuseppe Giampietro, e all'architetto Ivonne Elia, funzionario dell'ufficio tecnico, hanno visitato diversi istituti, in particolare quelli in cui ci sono stati recenti lavori di miglioramento o adeguamento antisismico.

Nella prima parte della mattina i controlli, a cui hanno partecipato anche i dirigenti scolastici e i collaboratori amministrativi, si sono focalizzati nella scuola dell’infanzia del Tricalle, i cui recenti lavori hanno riguardato l’adeguamento sismico e la ristrutturazione dell’edificio per un costo complessivo di 948mila e 250 euro, di cui 550mila euro di ristrutturazione e 398mila 250 euro di adeguamento sismico. L’edificio, che riaprirà il 12 settembre dopo alcuni anni di lavori, ospiterà circa 100 bambini della scuola dell’infanzia. Nell’ampio giardino che circonda il fabbricato di 900 metri quadrati sono ancora in corso gli interventi di sfalcio dell’erba e di piantumazione delle piante.  

Nella seconda parte della mattinata, le ispezioni sono proseguite nella scuola di via Lanciano, a Chieti Scalo, dove sono da poco terminati i lavori di miglioramento sismico per un importo economico di 660mila euro.

I sopralluoghi di sindaco e assessori con i funzionari dell’ufficio tecnico termineranno nei prossimi giorni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento