rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Centro Storico

Vignali: "Su nostra sollecitazione iniziati i lavori a Porta Pescara"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Dalla nostra segnalazione, che ha raccolto il disappunto dei residenti dello storico rione teatino di Porta Pescara che denunciavano il degrado in cui versava la zona, con immondizia, lussureggianti erbacce e un "misterioso" e ingombrante cantiere abbandonato, finalmente l'amministrazione comunale è intervenuta: l'area è stata ripulita dalla spazzatura e dai detriti abbandonati e a breve, verranno sfalciate le erbacce e se richiesto, verranno portati via i mobili e gli elettrodomestici abbandonati; ma, udite, udite, la notizia più importante è che finalmente anche i lavori pubblici in Via dei Tintori, nel cuore dello storico rione teatino, sono partiti da ieri.

Per fare questo abbiamo prima sollecitato l'intervento dei responsabili della ditta "Formula Ambiente" che gestisce lo sfalcio e la raccolta dei rifiuti nel Comune di Chieti e poi abbiamo contattato l'Assessore Mario Colantonio, che "a forza di strilli" ha fatto iniziare all'impresa i lavori.

A tal proposito, come si apprende da un comunicato del Sindaco Umberto Di Primio: i lavori di "completamento stradale di Via dei Tintori", importante strada pedonale nel cuore del Centro Storico che collega Via Toppi con lo slargo di Porta Pescara, vanno a completare il restauro di un'area iniziato a metà degli anni '90 del XX secolo, dopo lo spevantoso crollo verificatosi nella zona di Porta Pescara.

Secondo quanto si apprende sempre dal comunicato del Sindaco Di Primio, il progetto, già messo in cantiere dall'amministrazione comunale, ma, evidentemente lasciato in un cassetto, vorrebbe essere completato dall'Ufficio comunale dei Lavori Pubblici entro 90 giorni, e ha un costo complessivo di 140 mila euro, finanziati con fondi comunitari Por-Fesr e consisterà nel ripristinare la pavimentazione stradale in cubetti di porfido dall'interruzione esistente, per la discesa che collega alla gradinata monumentale dove è posto l'ingresso all'ipogeo, sino all'innesto con il largo di Porta Pescara. Inoltre, verranno completati, sempre secondo quanto si apprende dal comunicato del Sindaco, alcuni sottoservizi, realizzati gradoni e ringhiere protezionali, nonché posizionata una nuova pubblica illuminazione con lampioni storici.

Dunque,a breve, anche grazie al nostro decisivo intervento, verrà restituito alla città di Chieti un altro pezzo della sua storia finito nel dimenticatoio, che renderà più agevole il percorso dei numerosi cittadini verso il centro città e viceversa e renderà più vivibile una zona della città da troppo tempo trascurata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vignali: "Su nostra sollecitazione iniziati i lavori a Porta Pescara"

ChietiToday è in caricamento