Cronaca

Lavorava alla Asl e nelle cooperative: infermiere condannato

Doppio lavoro punito dalla Corte dei conti al termine di un'indagine portata avanti dalla Guardia di Finanza. L'uomo lavorava alla Asl di Chieti

Lavorava come infermiere alla Asl di Chieti e, per "arrotondare", collaborava con alcune cooperative. Un doppio lavoro punito dalla Corte dei conti che ha condannato un dipendente a pagare all'Azienda sanitaria 53mila euro.

Le indagini della Guardia di Finanza sono scaturite dopo la segnalazione di un consigliere regionale: l'infermiere dal 1999 al 2013 avebbe collaborato con alcune cooperative incaricate dalla stessa Asl percependo complessivamente più di 158 mila euro. Un' 'incompatibilità'' sulla quale il giudice ha fatto chiarezza. Dal canto suo, la Asl ha sospeso il dipendente per tre mesi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavorava alla Asl e nelle cooperative: infermiere condannato

ChietiToday è in caricamento