Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Fatture false per azzerare i debiti fiscali: la guardia di finanza sequestra più di 52 milioni, coinvolti anche professionisti del Chietino

L'operazione "Zero Assoluto" è partita da Torino e si è allargata a molte province italiane: le ipotesi di reato sono di dichiarazione fraudolenta e indebita compensazione di crediti fiscali inesistenti

Tocca anche Chieti l'indagine della guardia di finanza di Torino che ha scoperchiato quello che sembra essere un articolato sistema di frode, che ha portato al sequestro preventivo di oltre 52 milioni di euro nei confronti di 30 persone e 19 società. Le ipotesi di reato sono di dichiarazione fraudolenta e indebita compensazione di crediti fiscali inesistenti.

Come ricostruisce Torino Today, nell'ambito dell'operazione Zero Assoluto, le Fiamme gialle hanno scoperto che, oltre alle imprese, erano coinvolte anche società "cartiere", ossia aziende che emettevano fatture per operazioni inesistenti, con movimentazioni bancarie senza corrispettivi per utenze, tributi, stipendi e un saldo contabile a zero o poco più.

Nell'indagine sono coinvolti professionisti non solo piemontesi, ma anche di numerose altre province italiane: oltre a Chieti, anche Ascoli Piceno, Pisa, Roma, Napoli, Lecce e Agrigento. L'ipotesi è che, in violazione dei propri doveri professionali, abbiano falsamente asseverato le dichiarazioni fiscali di alcune società, ossia abbiano effettuati, in prima persona, falsi versamenti di imposta.

Secondo quanto appurato nell'indagine, la frode prevedeva la precostituzione di crediti d’imposta, risultati poi inesistenti, che, attraverso il fraudolento ricorso agli istituti dell’accollo del debito tributario o della cessione del credito, sono stati quindi venduti, a circa il 35% dell’importo compensato, a soggetti terzi, in modo da consentirne la compensazione con reali debiti tributari. Così facendo, potevano essere azzerate le posizioni debitorie nei confronti dell’Erario.

Tra i beni sequestrati oltre 570 conti correnti, 37 immobili (tra cui una villa nel Canavese) e 44 veicoli, compresa una Ferrari 599 Gto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fatture false per azzerare i debiti fiscali: la guardia di finanza sequestra più di 52 milioni, coinvolti anche professionisti del Chietino

ChietiToday è in caricamento