rotate-mobile
Domenica, 1 Ottobre 2023
Cronaca Casalbordino

Otto indagati per la morte degli operai nell'esplosione di Casalbordino

La procura di Vasto ha iscritto nel registro degli indagati amministratori e dirigenti e la stessa società Esplodenti Sabino. I reati ipotizzati sono omicidio colposo aggravato e disastro doloso

Sono otto i soggetti indagati per la morte dei tre operai nell'esplosione della fabbrica di Casalbordino. Come riporta l'Ansa, si tratterebbe di amministratori e dirigenti e della stessa società Esplodenti Sabino.

Alcuni di loro sono già sotto processo a Vasto per l'esplosione del dicembre 2020 che causò la morte di altri tre operai. L'udienza preliminare, che si doveva tenere il giorno dopo la nuova strage, è stata rinviata.

I reati ipotizzati dalla procura di Vasto sono omicidio colposo aggravato e disastro doloso. L'iscrizione nel registro degli indagati è un atto dovuto in vista dell'autopsia che è stata disposta per le vittime dell'esplosione, Gianluca De Santis, Giulio Romano e Ferdinando Di Nella.

L'incarico sarà affidato lunedì 18 settembre prossimo, alle ore 9.30, negli uffici della procura di Vasto. Per l'esame autoptico sono stati convocati i medici legali Pietro Falco e Rossella Ferrante. Indagati e parenti delle vittime potranno nominare un proprio consulente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Otto indagati per la morte degli operai nell'esplosione di Casalbordino

ChietiToday è in caricamento