Cronaca

Incidenti sul lavoro: maglia nera alla Provincia di Chieti

Nonostante il lieve decremento registrato in Abruzzo, nell'ultimo anno la maggior parte degli incidenti sul lavoro è avvenuta in provincia di Chieti: 6.605 i casi

Oltre 6000 incidenti sul lavoro nel 2010 in provincia di Chieti

Gli incidenti sul lavoro non smettono di verificarsi in provincia di Chieti. Secondo i dati dell’Inail diffusi dal prefetto di Pescara Vincenzo D’Antuono, qui nel 2010 ci sono stati ben 6.605 casi.

Un triste primato, dal momento che la provincia teatina supera le altre tre di oltre 2000 episodi, mentre a Teramo lo scorso anno ci sono stati 4.459 infortuni, a Pescara 4.252 e a L’Aquila 4.111.

Negli ultimi due anni, sempre secondo l’Inail, nel chietino ci sono stati 10 incidenti mortali, la maggior parte dei quali è avvenuta nel settore dei servizi, di seguito in quello dell'industria, delle costruzioni e, a maggiore distanza, in ambito agricolo.

Anche se in Abruzzo si è registrato un lieve decremento, con 19.427 infortuni sul lavoro nel 2010 rispetto ai 19.705 nel 2009, questa maglia nera non fa certo onore alla Provincia, che è pur ricca di stabilimenti industriali e di cantieri.

L’ultimo incidente in ordine di tempo è avvenuto due giorni fa a Santa Maria Imbaro, quando un falegname di Francavilla è precipitato dal tetto del cantiere edile nel quale stava lavorando, riportando un trauma cranico.

Per continuare a far descrescere il numero degli infortuni diventa fondamentale il discorso prevenzione. A questo proposito la Cna di Chieti durante la settimana europea per la sicurezza e la salute sul lavoro dal 24 al 28 ottobre, e per tutta la durata del mese, offrirà un check-up gratuito a tutte le imprese che ne faranno richiesta.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti sul lavoro: maglia nera alla Provincia di Chieti

ChietiToday è in caricamento