rotate-mobile
Cronaca

Abbaglio solare per i conducenti, chiesta un'apposita segnaletica

Un automobilista condannato a due anni: accecato dal riverbero del sole,a luglio scorso, travolse a Torrevecchia Teatina due pedoni, uno dei quali morì sul colpo. Il consigliere Marco Di Paolo chiede nuovi interventi sulle strade

E’ di ieri la notizia della sentenza emessa dal Giudice del Tribunale di Chieti nei confronti di un giovane automobilista che la scorsa estate, accecato dal riverbero del sole, travolse a Torrevecchia Teatina due pedoni, uno dei quali morì sul colpo.

Questa tragica vicenda ripropone l’attualità di un ordine del giorno presentato dal consigliere comunale Marco Di Paolo, e approvato recentemente in Consiglio Comunale a Chieti, nel quale si chiede il posizionamento sulle strade cittadine di appositi cartelli con il segnale di pericolo recanti la scritta “abbaglio solare”, da posizionare nei luoghi di maggiore criticità pedonale e di traffico.

“In tale ordine del giorno - si sofferma Di Paolo - veniva evidenziato che la posa in opera di simili cartelli potrebbe essere di particolare aiuto specie agli autisti di scuolabus, autobus di linea urbane ed extraurbane e che per la giurisprudenza si potrebbe ipotizzare per l’amministrazione una mancata esposizione di debita cartellonistica di segnalazione, essendo l’abbaglio solare individuabile con la fascia di probabilità oraria del fenomeno naturale in tutto il periodo annuale, considerando l’orario solare e legale”.

In attesa di conoscere il parere del Ministero dei trasporti, Di Paolo ha chiesto al sindaco Di Primio di attivarsi con apposita ordinanza affinché Chieti diventi la prima città italiana a dotarsi di tale tipo di segnaletica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbaglio solare per i conducenti, chiesta un'apposita segnaletica

ChietiToday è in caricamento