rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Incidenti stradali

Volo dal viadotto in A14, Angelo Aristone trasferito a Imola

L'uomo era in Rianimazione al "Santo Spirito" di Pescara, i medici hanno sciolto la prognosi. Nell'incidente avvenuto il 31 maggio persero la vita la moglie e la figlia

Ha lasciato l'ospedale di Pescara per essere trasferito a quello di Imola Angelo Aristone, il 40enne di Pescara impiegato in una banca a Villamagna, che lo scorso 31 maggio è rimasto coinvolto nello spaventoso incidente stradale sul viadotto Riccio, in A14, dove persero la vita la moglie Emanuela Morosini, 39 anni, e la figlia di 10 anni, Vittoria.

La Golf sulla quale la famiglia viaggiava è volata giù per 60 metri dopo aver sfondato il guardrail, tra i caselli di Francvailla e Ortona, guardrail che successivamente è stato sequestrato.

L'uomo in queste settimane è stato ricoverato in Rianimazione al "Santo Spirito", dove ha subito anche un lungo intervento chirurgico. Adesso la prognosi è stata sciolta: 120 giorni, ed è stato disposto il trasferimento per la riabilitazione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volo dal viadotto in A14, Angelo Aristone trasferito a Imola

ChietiToday è in caricamento