menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Toppi, anziana investita mentre attraversa la strada

L'incidente, ieri mattina, ha causato nella donna di 82 anni la frattura di un polso. Ora si cerca la giovane alla guida dell'auto investitrice, andata via dopo essersi accertata che non fosse nulla di grave

Anziana investita, ieri mattina (martedì 5 ottobre), all’inizio di via Toppi, all’incrocio con via Arniense; un tratto del centro storico spesso al centro di polemiche per il denso traffico a ogni ora del giorno e per l’attivazione mancata della Ztl, nonostante la segnaletica che limita il transito. 

Ieri la donna, 82 anni, è stata investita mentre attraversava la strada. Inizialmente sembrava non ci fossero state conseguenze, ma poi al pronto soccorso le hanno riscontrato una frattura del polso, per cui dovrà subire un intervento chirurgico. A questo si aggiungono dolori e contusioni conseguenza della caduta. 

Purtroppo, però, la giovane alla guida dell’auto che l’ha investita, una Fiat Punto di colore grigio, è andata via dopo l’incidente. L’investitrice si è fermata per accertarsi che non fosse accaduto nulla di grave, ma l’anziana l’ha rassicurata, dicendole di non essersi fatta nulla. Così, l’automobilista si è allontanata.

Solo dopo un po’, la donna investita ha iniziato a sentirsi male e ad avere dolori ovunque. Ora, la famiglia lancia un appello per cercare la giovane che ieri mattina, tra via Arniense e via Toppi, era alla guida della Punto, affinché la sua assicurazione possa pagare le spese mediche dell’incidente. 

Al momento, nessun aiuto sembra poter arrivare dalle telecamere della zona. Quelle della zona a traffico limitato, infatti, sono spente da tempo e, sebbene i cartelli indichino le limitazioni, chiunque continua indisturbato a transitare da via Toppi, e non solo. Da qualche giorno, l’amministrazione comunale ha assicurato che le ztl saranno attive da fine anno, con tanto di telecamere per immortalare i numeri di targa dei trasgressori e sanzionarli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento