rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Incidenti stradali Vasto

Esce ubriaco nonostante il divieto e si schianta contro una centralina dell'Enel: arrestato

Quando è intervenuta la pattuglia della municipale ha iniziato a inveire contro gli agenti, tanto che è dovuta arrivare la polizia in aiuto. Dovrà pagare anche 3 mila euro di sanzione

Non solo è uscito di casa nonostante le disposizioni contro il Coronavirus, ma ha pensato bene di mettersi all aguida dell'auto ubriaco, abbattendo una centralina dell'Enel. Per questo, un uomo di 52 anni di Vasto è stato arrestato e dovrà anche pagare la sanzone massima prevista dal decreto con le misure sul contenimento del contagio da Covid 19, una somma di 3 mila euro. 

È accaduto a Vasto, nei pressi dello stadio comunale, in via Tobruk. L'uomo, in evidente stato di ebbrezza, quando è arrivata la pattuglia della polizia locale ha rifiutato di sottoporsi all'etilometro, iniziando a inveire contro gli agenti, che hanno dovuto chiedere l'aiuto dei colleghi del commissariato. 

Per la messa in sicurezza e le riparazioni della centralina, oltre ai tecnici dell'Enel e della rete gas, sul posto è intervenuta anche una squadra dei vigili del fuoco di Vasto.

L'uomo deve pagare la sanzione massima perché "si spostava con un mezzo in assenza di comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce ubriaco nonostante il divieto e si schianta contro una centralina dell'Enel: arrestato

ChietiToday è in caricamento