Martedì, 18 Maggio 2021
Incidenti stradali

Strage al ritorno dalle vacanze, tre persone muoiono in un incidente sull'autostrada

Coinvolti sei automobili e un mezzo pesante, altre cinque persone sono rimaste ferite. Il casello autostradale di Chieti chiuso fino a notte fonda

Terribile incidente nella serata di ieri (lunedì 21 agosto), poco prima della mezzanotte, sull'autostrada A14, poco dopo lo svincolo per l'A25, tra i caselli di Pescara ovest-Chieti e Pescara nord, in direzione nord. Tre persone sono morte e altre cinque sono rimaste ferite in un tamponamento a catena che ha coinvolto sei automobili e un mezzo pesante. 

Secondo la prima ricostruzione, un'auto guidata da una donna di 35 anni ha urtato il rimorchio di un tir fermo in una piazzola di sosta. Nell'urto, l'auto è stata sbalzata al centro della carreggiata, sulla corsia di sorpasso. Alcune auto sono riuscite a schivarla, ma non ce l'ha fatta un camper, guidato da un 37enne, che l'ha presa in pieno, uccidendo la conducente.

A quel punto, si è scatenato l'inferno, con tamponamenti a catena che hanno causato la morte di altre due donne, che viaggiavano su due auto diverse. 

Sul posto, al km 366,5, sono intervenute le pattuglie della polizia stradale, i soccorsi sanitari e meccanici oltre al personale delle Direzione di Tronco di Pescara. Fino alle 3 del mattino il casello autostradale di Chieti è rimasto chiuso, per consentire la rimozione dei mezzi incidentati.

Le vittime, che viaggiavano su tre auto diverse, sono Raffaella Cotechini, 35enne di Porto Sant'Elpidio (Fermo), Annunziata Caforni, 59 anni di Valle Castellana (Teramo), e Concetta Irmici, 75 anni di San Severo (Foggia).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage al ritorno dalle vacanze, tre persone muoiono in un incidente sull'autostrada

ChietiToday è in caricamento